la Seconda Sezione Civile del Tribunale di Milano ha diramato una Circolare sul “Riconoscimento del privilegio generale all’IVA di rivalsa ed alla Cassa previdenza”.

Riconoscimento del privilegio generale all’ IVA di rivalsa ed alla cassa di previdenza

Riconoscimento del privilegio generale all’ IVA di rivalsa ed alla cassa di previdenza

La Seconda Sezione Civile del Tribunale di Milano ha diramato una Circolare sul “Riconoscimento del privilegio generale all’IVA di rivalsa ed alla Cassa previdenza”.

La sezione affronta la questione relativa alla collocazione in privilegio generale ex art. 2751-bis n. 2 c.c. dell’IVA di rivalsa e del contributo cassa per i crediti che godono del suddetto privilegio ex art. 2751-bis n. 2 c.c., questione posta dal comma 474 dell’unico articolo della Legge 27 dicembre 2017, n. 205 (legge di bilancio 2018).

La Sezione, dopo ampia discussione, decide di adottare l’orientamento della Suprema Corte (da. ultimo Cass. n. 1.034/2017 ma anche Cass. 17.876 del 2013 in ordine alla natura concorsuale del credito di rivalsa Iva ed alla natura della prestazione quale evento generatore del credito IVA ), letta unitamente a Cass. n. 13.887/17 ( in ordine alla interpretazione delle norme attributive di privilegio generale ) e agli altri principi enunciati dalla Suprema Corte a Sezioni Unite n. 5685/2015 ( in ordine alla non retroattività e non interpretatività della norma relativa alla concessione del privilegio ) . Pertanto, si riconosce la operatività del privilegio generale per IVA di rivalsa e Cassa previdenza relativi solo a crediti professionali maturati successivamente alla entrata in vigore della legge di bilancio 2018 “.

Per approfondire

Per prendere visione del Documento clicca qui