Vacanze oziose di un ozioso

Giovani pirati, l’isola del tesoro ed una flottiglia di pedalò

Giovani pirati, l’isola del tesoro ed una flottiglia di pedalò

Ovvero le vacanze oziose di un ozioso, il nostro augurio di una buona vacanza.

Mancano pochi giorni alle tanto sospirate vacanze. E’ terminato un altro anno (scolastico). Un anno fatto di progetti, incontri, storie ma soprattutto persone. La tradizione vorrebbe che vi parlassi di noi, di #progetto1849, di quello che tutti insieme abbiamo costruito e di quello che abbiamo in progetto di costruire.

Era tutto già pronto ma ieri ho ricevuto una telefonata fatta di emozioni e di urgenza di raccontare e condividere. E tutto mi è parso improvvisamente noioso.

Vi parlerò quindi dei progetti di un bimbo, dell’invasione di un isola, di una decina di pirati dai 3 ai 10 anni di età e di una piccola flottiglia di pedalò.

Pare che #panatino abbia convinto la mamma ad organizzare una spedizione in flottiglia ( almeno 4 o 5 pedalò, sembra requisiti in questi giorni dalle spiagge limitrofe) per raggiungere con i suoi amichetti l’isola dei pirati ( praticamente difronte ai nostri bagni).

Sogni, progetti ed emozioni ben più intensi di quelli di noi adulti che finalmente in estate riescono più facilmente a contagiarci guadagnandosi la priorità su tutto. Regalandoci un sorriso e tutta l’invidia di non essere li a condividere l’impresa.

Credo che questo sia il modo migliore di augurarvi ed augurarci buone vacanze, quelle che da sempre preferisco, “le vacanze oziose di un ozioso” rubando il titolo ad un delizioso libretto di Jerome K. Jerome che come ogni estate farà parte delle mie letture (o riletture) estive.

Buone vacanze a tutti.