Blog - Ultime notizie

Crisi e risanamento aziendale nel dl 118-2021

Crisi e risanamento aziendale nel dl 118-2021

Il d.l. n. 118/2021 – Misure urgenti in materia di crisi di impresa e di risanamento aziendale. Il ruolo dell’organo di controllo

il documento esaminata disciplina degli istituti introdotti dal d.l. n.118/2021, convertito con modificazioni dalla legge 21 ottobre 2021, n. 147.

Il d.l n. 118/2021, con il precipuo obiettivo di introdurre misure di supporto alle imprese per consentire loro di contenere e superare gli effetti negativi che la pandemia ha generato, per un verso, sviluppa le scelte effettuate dalla decretazione emergenziale varata nel corso degli ultimi due anni e, per altro verso, conclude il processo di anticipazione dell’entrata in vigore di alcuni istituti disciplinati nel Codice della crisi, già iniziato con le novelle di fine 2020.

La composizione negoziata della crisi

La composizione negoziata prevede la nomina di un esperto che faciliti le trattative tra l’imprenditore in crisi e i creditori e gli altri possibili soggetti interessati, con la prospettiva di un accordo che ristrutturi il debito e ripristini l’equilibrio economico dell’impresa.

Il ruolo dell’organo di controllo nella composizione negoziata

Dopo aver effettuato un generale inquadramento delle novità, il documento si sofferma con particolare attenzione sul ruolo e sulle responsabilità dell’organo di controllo il quale, nonostante il rinvio dell’entrata in vigore delle procedure di allerta, è chiamato a effettuare la segnalazione all’organo di amministrazione e a vigilare durante le trattative per la composizione negoziata.

Per approfondire

Il d.l. n. 118/2021 – Misure urgenti in materia di crisi di impresa e di risanamento aziendale. Il ruolo dell’organo di controllo