La revisione legale nelle nano imprese

La revisione legale nelle nano imprese

La revisione legale nelle nano imprese

Il documento, predisposto ancora a livello di bozza dal CNDCEC, e curato da apposito gruppo di lavoro, si propone di offrire riflessioni e strumenti operativi in merito alle procedure di revisione da adottare nelle cosiddette nano-imprese. Quest’ultima è espressione coniata dal gruppo di lavoro per identificare la “nuova creatura” giuridica derivante dalla riforma del Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenzae dalle successive modifiche a esso apportate in materia di limiti dimensionali delle imprese cui si applica la revisione legale.

Le nano imprese e i nuovi obblighi di revisione

Il nuovo codice della crisi d’impresa ha dilatato lo spazio di applicazione della revisione legale, nel quale rientrano ora anche quelle ormai convenzionalmente etichettata sotto la denominazione di “nano-imprese”, alludendo non soltanto alla minore entità dei parametri di bilancio a cui si deve fare riferimento, ma anche alle differenti caratteristiche delle stesse.

Preoccupazioni condivise

Riportiamo le giuste preoccupazioni del Presidente Miani:

“È indubbio che per la società revisionata, anche quella di dimensioni minori, esistono importanti benefici connessi alla revisione del bilancio, tra cui la possibilità di comprovare la veridicitàdei costi iscritti in bilancio anche nei confronti del Fisco; la facilità di accesso al credito e di valutazione del merito creditizio dell’impresa; la potenziale riduzione del rischio di frodi ed insolvenze.

La nostra preoccupazione risiede, invece, nella consapevolezza della eccessiva complessità e difficoltà di svolgere gli incarichi di revisione legale in contesti aziendali di dimensioni minori o nelle “nano-imprese” seguendo gli stessi standard professionali di riferimento (i principi di revisione internazionali ISA Italia) elaborati per essere applicati anche nella revisione delle società quotate e negli altri Enti di interesse pubblico.

Preoccupazione, questa, che finalmente è condivisa anche a livello europeo e mondiale e alla quale si sta cercando di porre rimedio che, auspicabilmente, non potrà che essere quello di sviluppare un set separato di principi di revisione ad hocper lo svolgimento degli incarichi in contesti aziendali di minori dimensioni e complessità”.

Per approfondire

E’ da oggi in pubblica consultazione sul sito del Consiglio nazionale dei commercialisti (www.commercialisti.it) il documento “La revisione legale nelle “nano imprese”, riflessioni e strumenti operativi”. La consultazione si chiuderà il prossimo 20 novembre. Fino a quella data sarà possibile inviare osservazioni all’indirizzo mail consultazionerevisione@commercialisti.it. L’intento del documento è quello di fornire strumenti di supporto ai commercialisti nello svolgimento degli incarichi di revisione dei bilanci delle nano-imprese nell’ambito degli attuali standard professionali di riferimento, adattando, tuttavia, il proprio approccio e scegliendo le tecniche di revisione più appropriate alle peculiarità dell’incarico.