Blog - Ultime notizie
La banca dati delle sentenze tributarie Un passo avanti per la trasparenza e l'accessibilità delle sentenze tributarie in Italia.

La banca dati delle sentenze tributarie

La banca dati delle sentenze tributarie

Un passo avanti per la trasparenza e l’accessibilità delle sentenze tributarie in Italia.

E’ attiva, in via sperimentale, la Banca Dati della Giurisprudenza Tributaria di merito gestita dal MEF-Dipartimento della Giustizia Tributaria, per la consultazione delle sentenze native digitali, pseudo anonimizzate, emesse dal 2021. Il servizio, finanziato parzialmente con fondi europei nell’ambito di un progetto partecipato dal Consiglio di Presidenza della Giustizia Tributaria e dal MEF, è liberamente accessibile e intende rappresentare un valido strumento di consultazione pubblica della giurisprudenza tributaria di merito per finalità di studio e ricerca.

Il 27 giugno 2024, il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) ha annunciato l’attivazione di un innovativo servizio di ricerca e consultazione della Banca Dati della Giurisprudenza Tributaria di merito. Questa piattaforma digitale rappresenta un significativo passo avanti per la trasparenza e l’accessibilità delle sentenze tributarie in Italia.

La banca dati delle sentenze tributarie. Un passo avanti per la trasparenza e l'accessibilità delle sentenze tributarie in Italia. Share on X

Innovazione e Accessibilità

La banca dati si basa su una piattaforma digitale innovativa che offre un accesso semplificato e intuitivo per la consultazione delle sentenze tributarie di primo e secondo grado, native digitali e pseudo anonimizzate.
Il servizio, che attualmente consente la consultazione delle sentenze native digitali depositate dal 2021 al 2023, sarà progressivamente e costantemente aggiornato con le sentenze native digitali pubblicate dal 2024.
Sono in corso, inoltre, implementazioni finalizzate non solo a consentire la ricerca delle ordinanze emesse dagli organi della giustizia tributaria di rinvio alle Corti superiori (Corte costituzionale, Corte di Cassazione e Corte di giustizia dell’Unione Europea), ma anche alla possibilità, previo accordo con la Suprema Corte di Cassazione, di verificare l’eventuale presenza del ricorso di legittimità e della relativa decisione con riguardo alla sentenza di merito oggetto di consultazione.

La piattaforma si distingue per l’uso di tecnologie avanzate, tra cui l’intelligenza artificiale, per facilitare la ricerca e la consultazione. Questo approccio innovativo non solo migliora l’efficienza del sistema giudiziario, ma offre anche un prezioso supporto per professionisti del settore, accademici e cittadini interessati.

Un supporto per la giustizia tributaria

L’accesso libero e gratuito a questa banca dati rappresenta un importante strumento di supporto per la giustizia tributaria. Avvocati, commercialisti, giudici e altri professionisti del settore possono ora consultare rapidamente e facilmente le sentenze rilevanti, migliorando la qualità delle loro analisi e delle loro argomentazioni legali.

La nuova Banca Dati della Giurisprudenza Tributaria del MEF è un esempio di come la tecnologia possa essere utilizzata per migliorare l’accessibilità e la trasparenza del sistema giudiziario. Con oltre 329.000 frasi disponibili, questa piattaforma rappresenta una risorsa inestimabile per chiunque operi nel campo della giustizia tributaria.

Per approfondire

Per ulteriori informazioni e per accedere alla banca dati, è possibile visitare il sito ufficiale del Dipartimento della Giustizia Tributaria all’indirizzo giustiziatributaria.gov.it .