Julio Velasco

La trappola dell’alibi

La trappola dell’alibi

Rileggendo le bozze del libro che sto scrivendo per Egea mi sono ricordato di questo vecchio video di Julio Velasco ancora tremendamente divertente ed attuale: “Gli schiacciatori NON parlano dell’alzata, la risolvono”.

Prendetevi un paio di minuti e pensate a quante volte noi, la nostra organizzazione, il nostro Paese ci siamo trovati imbrigliati nella pericolosa trappola dell’alibi.

E mentre cerco una breve biografia di Velasco da inserire in fondo a questo post scopro che:

“L’allenatore argentino di pallavolo Julio Velasco si ritira dopo 40 anni di carriera. La sua decisione è stata annunciata dal sito del Modena Volley, l’ultima squadra da lui allenata, in un comunicato firmato dalla presidente Catia Pedrini. Velasco, che ha 67 anni e ha iniziato la sua carriera in Argentina nel 1979, è diventato noto soprattutto dopo aver allenato tra il 1989 e il 1997 la nazionale italiana maschile di pallavolo, con cui vinse 2 campionati del mondo, 3 campionati europei, 5 World League e una medaglia d’argento alle Olimpiadi del 1996. Inoltre negli anni Ottanta, allenando il Modena Volley, vinse 5 campionati italiani. Tra il 1997 e il 1998 allenò anche la nazionale italiana femminile che lasciò per diventare direttore generale della squadra di calcio della Lazio, dove rimase per un solo anno.”