Blog - Ultime notizie
Accademia dei Pugni - Il bello è avvenuto dopo

Accademia dei Pugni – il bello è venuto dopo

Accademia dei Pugni – il bello è venuto dopo

Venerdì scorso si è svolto il primo incontro dell’Accademia dei Pugni ( per chi vuole saperne di più, rimando ad un precedente articolo ) organizzato con Econopoly de ilSole24Ore. Da tempo sentivamo il bisogno di alzare il livello del confronto uscendo dai social e prendendoci un pomeriggio per riflettere su alcuni dei temi che riteniamo più stimolanti per chi fa impresa.

Il bello è venuto dopo

L’evento è andato bene. Certamente faremo tesoro di piccoli errori come gestire meglio la moderazione, creare dei momenti di sintesi per meglio focalizzare la discussione, preparare meglio quei pochi invitati che non ci conoscevano e non conoscevano il nostro percorso di ricerca, ecc.

Devo però dire che il successo del primo incontro dell’Accademia dei Pugni l’ho misurato dopo, nei giorni successivi. Sono stato letteralmente subissato di telefonate, messaggi, email. Nessuno per fare i complimenti di rito.

Tutti per dirmi che ci avevano pensato su, che volevano dire la loro, che sentivano il bisogno urgente di incontrarmi per confrontarsi, per capire meglio o per raccontarmi ed aiutarmi a capire dove la mia sintesi era parsa superficiale.

Ecco, credo che questo senso di “urgenza di confrontarsi sia la cifra che caratterizza questo post accademia.

Forse la parte più bella.

Tutti i partecipanti hanno voluto dire la loro. Qualcuno ha scritto un lungo post sul proprio profilo social, quasi riflessione solitaria che spero accetti di trasformare in un articolo . Altri hanno scritto sul loro blog o scriveranno sul Sole.

Qualcuno anche per criticare certamente (in realtà uno solo, che “odia i consulenti” – citazione che capiranno solo i presenti – ma l’ha fatto in maniera cosi costruttiva – e simpatica – che la critica è diventata lezione). La critica nascondeva la voglia di partecipare.

E mentre stavo scrivendo questo post (limitandolo alla rassegna stampa un pò burocratica che trovate sotto) una amica imprenditrice mi ha scritto una email che da sola vale lo sforzo fatto e mi ha spinto a riscrivere tutto.

Ciao Andrea,
Ti rispondo in privato con alcune riflessioni sull’incontro di venerdì scorso. Le ho scritte di getto, ma mi frullano nella testa da giorni…

Lo scopo era proprio questo: stimolare quelle riflessioni che “frullano nella testa da giorni”. Quello che credo sia passato a tutti i partecipanti è che non eravamo lì per vendere nulla ma per capire meglio. La sincerità è ciò che ha consentito il dialogo.

Un p0′ di rassegna stampa del primo round

Il primo incontro è stato finalizzato ad aprire un dibattito sul rapporto imprenditori/consulenti. Le PMI italiane oggi hanno poco spazio sui media e poca attenzione dell’accademia soppiantate dalle più sexy startup. Abbiamo voluto dare loro voce provando a riportarle al centro del dibattito

L’incontro ben si inserisce in un mio personale percorso di ricerca sui temi della nuova imprenditoria e che culminerà nella prossima pubblicazione di un libro per Egea (la casa editrice dell’ Università Bocconi).

Sotto trovate quella che è la mia personale sintesi di quanto emerso venerdì. Non è una sintesi oggettiva del dibattito sia chiaro, è un tentativo del tutto personale, di unire i puntini, di dare una lettura organica dei numerosi stimoli emersi anche sulla base della mia esperienza professionale e delle numerose interviste fatte in questi ultimi mesi ad imprenditori, professori universitari e consulenti. È in ultima analisi una mia chiave di lettura che spero stimolerà un ulteriore confronto sul tema.

Imprenditori e consulenti han fatto a Pugni

Per chi vuole approfondire segnalo il mio articolo apparso negli scorsi giorni su Econopoly. Ringraziamenti speciali ad Alberto che ha creduto in questa operazione che poteva apparire un pò spericolata, ad Elena per l’organizzazione e dal grande Adriano Attus a cui va il merito della grafica.

Video intervista: il punto critico è la crescita

Questa invece la mia video intervista sulla webTV del Sole24Ore. Nella stessa sezione trovate le interviste ad altri protagonisti dell’incontro.

Impresa e consulenza, quale ponte fra le due rive del fiume? di Paolo Bricco

Inutile dire che motivo di grande orgoglio è stata la presenza di Paolo Bricco, nota firma del Sole24Ore, al primo incontro dell’ Accademia dei Pugni. Qui il suo articolo

“Quale consulenza per l’impresa? Quale ponte fra le due rive del fiume? Capirsi è difficile ma parlarsi è indispensabile. Meno nel caso delle grandi imprese. Sempre nel caso delle piccole imprese. Nella rappresentazione – divertente e animata, maliziosa e a tratti tesa – del conflitto fra imprenditori e consulenti offerta dall’Accademia dei Pugni di Econopoly, l’immagine restituita dal confronto tenutosi al Sole 24 Ore è quella della frammentazione – al limite della atomizzazione – della realtà italiana. Ma anche della volontà di trovare un linguaggio comune per un obiettivo comune: la crescita” Paolo Bricco

Una breve precisazione

Il numero degli invitati è stato molto ridotto. l’ Accademia dei Pugni non è un convegno classico ma un momento informale di riflessione e di incontro tra persone indipendenti (in questo caso per scelta consulenti ed imprenditori non dovevano avere rapporti di lavoro tra loro) selezionate di volta in volta in base all’argomento trattato. Tecnicamente non è previsto un pubblico anche per garantire la massima libertà di parola senza prese di posizioni politiche o di tutela di categoria.

Cerchiamo di capire meglio, solo questo è lo scopo.

E per questo il dibattito si aprirà ed arricchirà successivamente di ulteriori contributi on line. La discussione è aperta.